Care mamme,
nel fare così tanti servizi ai neonati, impariamo strategie nuove ogni giorno. Queste Strategie ci consentono di migliorare sempre di più le sessioni Newborn. Per far si che in quelle 2/3 ore che ci dedichiamo a mamma e neonato, tutto funzioni nel migliore dei modi, senza ansia o stress.

Il primo sentore di ansia o stress che avvertiamo nei genitori è quando durante la prima ora del servizio, il bimbo non si è ancora tranquillizzato. Per noi fotografe è normale, sappiamo che ogni neonato ha i propri ritmi e noi li rispettiamo. Dobbiamo quindi prima di continuare a far rilassare il piccolo, cercare di rassicurare i genitori che tutto è nella norma. I neonati non sono bambole e ognuno è diverso dall’altro.

Cerchiamo di capire se il bimbo che abbiamo fra le braccia ama di più essere accarezzato o se invece le carezze lo infastidiscono; se preferisce i buffetti sul sederino a ritmo, oppure no; se preferisce il suono del cuore che batte o quello dell’aspirapolvere; se ha fame o se è sporco; etc

L’ultima strategia che abbiamo inserito e che ha avuto notevole successo è quella di portare in Studio

 

il biberon con il latte

 

con il quale si nutre normalmente il neonato (artificiale o materno)
Questo ci aiuta nel momento in cui il piccolo, già in posizione per essere fotografato, si sveglia perché vorrebbe ancora un po’ di latte. È un peccato rimuoverlo dal set per farlo attaccare nuovamente al seno.

Naturalmente il bambino in questo caso non dovrebbe essere affamato, la poppate vera e propria deve essere fatta in braccio alla mamma anche qui nel mio Studio. Come ripeto, questa soluzione viene adottata solo quando il bambino (specialmente i bimbi mangioni) ha già mangiato ma svegliandosi quando sta già in posizione per essere fotografato, richiede un altro goccio di latte per tornare fra le braccia di Morfeo!

Per ricapitolare, consigliamo vivamente di portare oltre che il ciuccio, del latte nel biberon (noi in Studio abbiamo lo scalda biberon).

Sarà un esperienza molto bella e rilassante, fidatevi….